Continua il nostro blog-tour estivo all’insegna del benessere. Nella mia rassegna ho voluto approfondire e scoprire questa figura, che a mio avviso è ancora un po’ legata al mito che sia di aiuto solo per i bambini. Per capire meglio la figura del logopedista ho intervistato una professionista emiliana e le ho chiesto di spiegarci in che modo la logopedia possa essere di aiuto per tutti. Proprio tutti, persino, e non lo sapevo, per le mamme in gravidanza.

Intervista alla Dott.ssa Daniela Bigliardi, logopedista, iscritta all’ordine dei TSRM-PSTRP di Modena e Reggio Emilia. Si occupa di Linguaggio, Apprendimento, Voce e Deglutizione in età evolutiva e adulta.

Dottoressa Bigliardi, chi sono i logopedisti? 

I logopedisti sono professionisti sanitari che si occupano di prevenzione, valutazione e trattamento di varie tematiche. In primis si occupano di linguaggio sia nei bambini con esordio tardivo o con difficoltà di produzione e comprensione verbale sia negli adulti che hanno perso la funzione linguistica, ad esempio in seguito ad un ictus oppure dove il linguaggio può deteriorarsi come nei quadri di demenza o malattie neurodegenerative.
Ma il linguaggio può essere anche scritto! Infatti il logopedista si occupa anche di difficoltà legate all’apprendimento di lettura e scrittura e quindi di dislessia, disortografia e quindi di quelli che si identificano con i Disturbi di Apprendimento in generale.
Ci sono logopedisti che si occupano della rieducazione della voce che si rivolge a soggetti disfonici o che in seguito ad un intervento testa-collo devono rieducare la funzione fonatoria.
Il logopedista si occupa anche di deglutizione sia nel senso di rieducazione della funzione alimentare ma anche nella sua parte più legata allo sviluppo armonico del volto e quindi per prevenire o recuperare quadri di Squilibrio Miofunzionale Oro-Facciale e difetti articolatori (“R moscia” o “Zeppola” ad esempio)
Ultimo ma non meno importante ci sono logopedisti che si occupano della fluenza verbale, ad esempio in quei soggetti che presentano balbuzie, sia in età evolutiva che adulta.

Chi si rivolge al logopedista? 

Il logopedista si rivolge a tutte le persone di ogni età che presentino difficoltà di Linguaggio parlato o scritto, di Deglutizione, di Voce e Fluenza e di Comunicazione in generale.
E’ bello pensare che un logopedista non faccia solo valutazione e trattamento in situazioni di difficoltà ma che possa anche fare informazione e prevenzione degli ambiti in cui lavora. Ad esempio seguire mamme in gravidanza o neomamme e dare loro suggerimenti su come stimolare linguisticamente nel modo corretto i loro bambini o l’influenza negativa che può avere il ciuccio e di come toglierlo nei tempi giusti!

Molte persone non conoscono o sottovalutano la logopedia. Quando secondo Lei può essere utile rivolgersi ad un logopedista? penso ad esempio a disturbi meno gravi ma molto comuni. 

Negli ultimi anni mi è capitato spesso di parlare di Igiene Nasale e di come questa pratica non invasiva possa aiutare tantissimo al benessere generale della persona e nello specifico di naso, gola, orecchie e bocca! Soprattutto in quei soggetti (bambini ed adulti) allergici, con rinite cronica o con un senso di ovattamento continuo alle orecchie e una probabile Disfunzione Tubarica!
Oppure anche in persone con alterazioni di pronuncia, siamo proprio partiti dall’igiene del naso e da lì abbiamo preparato il campo per il lavoro più tecnico e specifico sulla pronuncia ma che senza un naso libero sarebbe stato molto più difficile da impostare!

Dove possiamo trovarla? 

Lavoro a Reggio Emilia, proprio sopra all’Ipercoop Baragalla e a Mirandola (MO), nello studio logopedico “Il Grillo Parlante”. I miei recapiti sono 3402649716 e l’indirizzo e-mail daniela.bigliardi.logopedista@gmail.com 

Mi trovate anche sulla pagina Facebook “logopedista Daniela Bigliardi”

La riproduzione del testo, anche parziale, è vietata salvo consenso scritto.